Rio Manzolo

Villa Vezzano - Agriturismo Rio Manzolo

Villa Vezzano – Agriturismo Rio Manzolo

Nel corso dell’ultima riunione del consiglio dell’Associazione abbiamo deciso di volgere maggiormente lo sguardo verso le attività economiche che gravitano attorno al Senio e che, da una valorizzazione del Senio, potrebbero essere gratificate.

L’iniziativa, come potete intuire, ha lo scopo di ampliare ancor più i consensi attorno alle nostre proposte, quelle indicate nella petizione che ha già raccolto circa 800 firme.

Non partiamo da zero. Abbiamo già notato l’interesse di molte aziende. Ogni qual volta ne coinvolgiamo una o più attorno a qualche evento, notiamo che si stabilisce un rapporto molto positivo fra le persone che portiamo e l’azienda stessa. Questo significa che c’è un terreno fertile da dissodare.

Il fatto è che il Senio, per la sua storia e per il territorio che solca, piace. Piace l’ambiente montano e collinare che lo culla, vive in simbiosi con almeno 8 comuni della provincia molto laboriosi ed effervescenti, divide la Vena del gesso da cui riceve limpide e pure acque che porta verso il delta del fiume maestro e verso il nostro mare.

Pensando alle attività produttive vicine al Senio, ieri abbiamo incontrati i ragazzi che gestiscono l’Agriturismo Rio Manzolo a Villa Vezzano. Anna e Alberto, che vengono dalla bassa, hanno ben intuito l’utilità della valorizzazione del fiume che gli passa accanto. Loro, specialisti in tagliatelle, hanno ben compreso che da essa può derivare un buon contributo al loro lavoro.

Con Anna e Alberto ci incontreremo ancora. Il nostro sforzo sarà quello di coinvolgerli nella ideazione del percorso più utile per potere andare a piedi e in bici da Riolo Terme a Tebano. Siamo nella zona delle future casse di espansione del Senio, di quella che potrà essere una futura area umida e verde di grande pregio ambientale e paesaggistico. Con tutto ciò che potrà conseguirne per lo sviluppo di una economia eco compatibile alla quale il questo territorio si presta in modo particolare.

Share

No comments yet.

Lascia un commento