Cari amici del fiume Senio, qualche considerazione di fine anno su due temi ai quali la nostra Associazione dedica particolare attenzione fin da quando è sorta: la sicurezza e la manutenzione.
SICUREZZA. Casse di espansione di Cuffiano: forse ci siamo, ma manca ancora la certezza.
A noi risulta questo. Il 30 novembre, a Rossetta, nel corso di una affollata conferenza pubblica, l’ingegnere Claudio Miccoli – responsabile della gestione del bacino idrografico di cui fa parte il Senio, facendo riferimento ad incontri avvenuti in Regione, ci disse che:
– Il Governo avrebbe firmato a dicembre l’impegno di spesa di 8,5 milioni per le casse del Senio e che a gennaio la somma sarebbe stata esigibile;
– L’autorità di Bacino è pronta con il progetto, quindi a seguito dell’avvenuto finanziamento, partirà immediatamente il bando (europeo) per l’aggiudicazione dei lavori;
– Dopo un anno – quindi ad inizio 2019 – potranno partire i lavori, della durata massima di diciotto mesi. Quindi, fra il 2020 e il 2021 le Casse saranno pronte per il loro funzionamento (trattenere milioni di metri cubi di acqua a seguito delle piene invernali, per poi rilasciali (almeno la metà) gradatamente in estate;
– I lavori potranno partire nel 2019, perché la Regione ha deciso di assumere in proprio le attività per realizzare la seconda cassa (da anni i lavori sono praticamente fermi perché il privato che attualmente gestisce la cava non ha mercato per il materiale che fornisce).
Le persone presenti a quell’incontro, ne uscirono molto soddisfatte, perché, finalmente, sembrava si fosse trovata la quadra. Così riassunta: il Governo mette effettivamente i soldi; la Regione assume l’onere di completare subito la seconda cassa; il progetto tecnico è pronto; i tempi di realizzazione sono accettabili.
Nei giorni successivi cercammo conferme sul piano della politica e delle amministrazioni. Conferme che non trovammo.
Pochi giorni fa, il Bollettino della regione Emilia e Romagna ci ha informato di un protocollo (accordo complessivo) sulla sicurezza firmato martedì (12 dicembre ndr.) da Regione e Governo (Bonaccini e Galletti). Il protocollo cita la cifra complessiva stanziata (85 milioni, se non erriamo) e l’elenco degli interventi oggetto del finanziamento deliberato, provincia per provincia. Ebbene: l’intervento sul Senio non è in elenco. E’ scritto che Bonaccini e Galletti hanno garantito che altri interventi – non in elenco – fra i quali quello per il Senio – verranno assicurati fra gennaio e febbraio.
Ieri mattina (21 dicembre) il Corriere di Romagna ha pubblicato un articolo a tutta pagina nel quale veniva invece detto che l’opera del Senio è compresa nell’accordo complessivo sulla sicurezza firmato martedì (12 dicembre ndr) scorso a Roma.
Con tutta evidenza, le notizie riferite dalla Regione e dal Corriere in riferimento al Senio sono discordanti. Ancora una volta a noi pare mancare la chiarezza necessaria. Quella chiarezza che continueremo a cercare e a richiedere. A questo si aggiunge la mancata conferma ufficiale del fatto che la Regione abbia deciso – come riferito dall’ingegnere Miccoli – di assumere in proprio l’onere della realizzazione della seconda cassa. Fatto non secondario, anzi decisivo.
MANUTENZIONE. Nel corso degli ultimi anni la manutenzione del Senio ha fatto qualche passo in avanti. Particolarmente nel tratto fra Cotignola e la foce. Poco si è fatto invece fra Cotignola e Tebano, con qualche esagerazione, purtroppo, nel taglio degli alberi. Anche di quelli messi a dimora alcuni decenni fa dalla stessa Autorità di gestione del fiume (Biancanigo). Assai scarsi (a nostro parere, molto insufficienti) gli interventi realizzati poi nel tratto collinare e montano e negli affluenti. Mancano notizie poi circa le frane in zona Castel Bolognese e Casola Valsenio (quella del campo sportivo che provocò uno sbarramento e un lago).
Su questi temi, come sugli altri compresi nella petizione per il Senio, firmata fino ad oggi da oltre 1200 cittadini, continuerà il nostro impegno.
Questo è il nostro fioretto per il 2018, un Anno che auguriamo sia a noi amico.
Auguri a tutti di serene e Buone Feste.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *