Sicurezza del Senio, lettera ai Sindaci

Sul delicato tema della manutenzione e della sicurezza del Senio, stamattina abbiamo inviato una lettera ai Sindaci dei comuni interessati ai prossimi interventi di manutenzione del Senio. La rendiamo pubblica alle persone che seguono il nostro lavoro.

“Cari sindaci, il Carlino di giovedì 28 dicembre – cronaca di Lugo – riportava la notizia di interventi (straordinari) di rimozione degli alberi in alcune zone del Senio.

Premesso che il tema della sicurezza del Senio – e quindi della sua corretta funzione idraulica – è al primo punto delle finalità della nostra Associazione, facciamo presente quanto segue:

  • Il tema della manutenzione del fiume – che deve essere corretta e costante nel tempo – è opportuno sia affidata alla pletora degli interventi ordinari e debitamente finanziata nel tempo;
  • Circa l’intervento ipotizzato alla foce del Senio, si ricorda che siamo nel pre parco della stazione valli di Comacchio del Parco Regionale del Delta del Po e che le norme del piano Territoriale – se non andiamo errati – prevedono che il boschetto rimanga. Siamo inoltre in area SIC/ZPS, soggetti quindi al coinvolgimento dell’Ente Parco;
  • Per quanto riguarda l’intervento previsto fra Cotignola e la Chiusaccia, siamo in area SIC/ARE, soggetti quindi al coinvolgimento di Regione che deve fare la valutazione di incidenza, sentiti il Comune per il versante ARE e l’Ente Parco per il versante SIC;
  • Rispetto all’intervento ipotizzato in zona Ponte di Felisio – Ponte del Castello, pur non trovandoci in aree soggette (al momento) a particolari normative pubbliche, ci troviamo di fronte ad una zona di grande interesse ambientale e naturalistico – i così detti “budelli del Senio”;
  • Rispetto agli interventi ipotizzati ci permettiamo di sottoporvi l’opportunità di rendervi garanti che gli interventi siano compiuti nel rispetto delle norme, e con scienza e coscienza;
  • Riguardo al taglio – necessario-opportuno – delle alberature, pensiamo che i criteri di valutazione debbano sì, in primo luogo, garantire la funzione idraulica del fiume, ma anche che laddove non sia strettamente necessario, il taglio debba essere calibrato sulle esigenze effettive e non indiscriminato a prescindere;
  • Rileviamo positivamente come il tema della funzione degli alberi, contro l’inquinamento e per la tutela del territorio, sia stato oggetto di intervento da parte del Governo con l’ultima legge di Bilancio;
  • Infine, circa il tema della sicurezza del Senio, esprimiamo soddisfazione per quanto comunicato dal Dirigente del Servizio tecnico area Reno e Po di Volano il 30 novembre a Rossetta:
    • “A dicembre (2017) il Governo firmerà il decreto per il finanziamento (8,5 milioni per le casse di Cuffiano);
    • A gennaio (2018) la C/Conti validerà il finanziamento e potrà così partire subito il Bando europeo per l’affidamento dei lavori (un anno);
    • Fra un anno potranno partire i lavori, della durata di 18 mesi;
    • Il mantenimento di questa tempistica sarà possibile perché la Regione Emilia-Romagna si è impegnata a farsi carico della realizzazione in proprio delle seconda cassa di espansione (i cui lavori sono attualmente affidati al privato e soggetti ai tempi di un mercato in crisi)”.

Circa il tema delle Casse di espansione rileviamo però che a dicembre (2017) il Governo non ha affatto firmato il decreto del finanziamento dell’opera, rinviandolo a gennaio-febbraio (2018), ma soprattutto non abbiamo conferme circa la scelta della Regione di farsi carico della realizzazione della seconda cassa, intervento necessario per poi potere procedere all’opera soggetta al finanziamento degli 8,5 milioni.

Sul tema delle Casse di espansione, certamente non secondario agli altri di cui si parla per la sicurezza del nostro fiume, ci permettiamo di chiedervi – quella che sicuramente è nei vostri propositi – ovvero, una funzione costante di stimolo perché gli impegni da anni espressi, trovino finalmente giusta soddisfazione.

Con l’occasione, gradite i nostri migliori saluti e Auguri di un felice e prospero Nuovo Anno.

Firma Domenico Sportelli, a nome Associazione Amici del fiume Senio

 

Share
No comments yet.

Lascia un commento