Buongiorno Palazzuolo sul Senio

Alla scoperta delle radici del Senio e della sua gente
Alla scoperta delle radici del Senio e della sua gente

Palazzuolo sul Senio. Alla scoperta delle radici del Senio e della sua gente

La prossima iniziativa fa parte dell’idea di recuperare la memoria delle comunità del Senio. Fino a realizzarne una mappa.

Siamo partiti con Tebano lo scorso anno, il 2 e 3 giugno prossimi continueremo a Palazzuolo sul Senio. A settembre saremo a Fusignano/Masiera.

Per noi Palazzuolo è importante perchè dalla Sambuca nasce il Senio che, lo ripetiamo, è uno dei maggiori fiumi di storia d’Italia. Ma Palazzuolo non è solo questo. Come il Senio è stato nei secoli un crocevia di storia – vedremo nella camminata del 3 giugno – fino all’epilogo della seconda guerra mondiale quando ebbe un ruolo di primo piano nella lotta di Liberazione.

Dopo la guerra, Palazzuolo ha visto un forte periodo di decadenza con lo spopolamento delle sue campagna e la conseguente emigrazione. Buona parte della quale avvenuta seguendo il corso dell’acqua del Senio, quindi verso la pianura romagnola e le valli. A cavallo degli anni settanta ha imboccato la strada del turismo dei luoghi, strada che negli ultimi anni pare essersi accidentata.

In questo contesto, anche sociale, noi, Amici del Senio, vorremmo contribuire ad animare nel corso del primo weekend di giugno, quella località che a noi pare bella e accogliente. Abbiamo predisposto un programma, a costo limitato, che parte il 2 giugno con la raccolta delle erbe di campo e arriva al 10 giugno, quando smonteremo le Mostre sul Senio esposte nella chiesa di Sant’Antonio.

Oltre a coinvolgere i cittadini palazzuolesi residenti, ci piacerebbe che in quelle giornate venissero a trovarci a Palazzuolo le famiglie emigrate. Come per una rimpatriata. E vorremmo partecipassero alla camminata che vorrebbe ri-scoprire la storia di Palazzuolo.

Speriamo che Palazzuolo sul Senio non sia di quelle comunità che si lamentano perchè nessuno fa nulla. E che quando qualcuno si muove si chiedono quelli cosa vogliono. Il nostro spirito è quello di dare una mano, di abbassare un ponte e di fare cose che abbiano un senso culturale e turistico. Lo facciamo per il bene comune.

Speriamo di essere capiti. Di avere tanti cittadini palazzuolesi partecipi alle varie iniziative e diversi disposti a darci una mano dal punto di vista organizzativo. Qualche proficuo contatto lo abbiamo realizzato, manca ancora qualcosa.

Chi volesse aiutarci ci telefoni (cell 3400532380) oppure ci scriva ad amicifiumesenio@gmail.com.

A titolo di esempio, occorrerebbero persone di Palazzuolo disponibili per tenere volontariamente aperta le mostre per tutta la settimana dal 4 al 9 giugno (ore 16-18).

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *