Acque e Miracoli a Tebano

Quest’anno Acque e Miracoli a Tebano raddoppia. Le giornate saranno due, il 9 e il 10 di luglio. Sarà ancora Anteprima dell’Arena delle balle, manifestazione a cui si ispira. La collaborazione con Primola di Cotignola si conferma anche quest’anno molto importante e agli amici di questo sodalizio va il nostro plauso.

Il filo conduttore della manifestazione è il nostro fiume e il territorio che lo circonda. Cerchiamo di valorizzare il lavoro dei contadini e il paesaggio che creano con il loro lavoro, guardando al tema della sostenibilità. E’ questo il senso delle diverse camminate e incontri che vogliono narrare il territorio, cogliendone le suggestioni significative.

Il nostro impegno è tentare di fare cultura, con leggerezza. Unire il divertimento alla consapevolezza e al futuro che vorremmo creare. Quest’anno dedichiamo l’evento alla Luna e alla Terra.

Il programma è quello esposto nella foto a corredo di questo articolo. Di seguito cercherò di illustrare meglio alcuni eventi.

Lunedì 9 luglio. Vado a piedi fino a Tebano, dove i pozzi fanno i miracoli. La camminata dura praticamente tutta la giornata. Il ritrovo è a Cotignola, alle 7.30 presso il parcheggio del Campo sportivo Dalmonte. Solitamente quando si fanno camminate in linea, per il ritorno si ha l’avvertenza di portare prima un’auto nel punto di arrivo. Chi non potesse fare questo ci avvisi che provvederemo ad organizzargli il rientro al termine della serata. I chilometri da percorrere sono circa 20. Il programma prevede una lunga sosta (almeno 3 ore al Molino di Scodellino a cavallo del mezzogiorno con visita al manufatto, pranzo al sacco e riposo all’ombra di alberi secolari). E’ molto probabile la presenza di un gruppo di persone di una comunità sciamanica che daranno con i loro suoni e balli, vita, colore e sostanza alla camminata. Arrivati a Tebano i camminatori si uniranno alla festa. Chi vorrà unirsi a Molino di Scodellino e fare solo la parte pomeridiana, potrà farlo (si parcheggia alla chiesa di Casalecchio. Alle ore 16 circa è previsto che il gruppo transiti dalla piazza di Castel Bolognese, dove gli sciamani renderanno omaggio all’acqua delle fontane. Chi vorrà, potrà unirsi al gruppo anche dalla piazza di Castel Bolognese.

Vi saremo grati se vorrete segnalare la vostra presenza scrivendo a: amicifiumesenio@gmail.com oppure telefonando al 3400532380 ore 12-14 e 18-20.

Ore 21. Al Santuario di santa Caterina di Tebano avremo un Concerto di musica barocca (Domenico Gabrielli e Johann Sebastian Bach) con due artisti di eccezione. Con questo desideriamo rendere omaggio ad un piccolo scrigno di preziose opere d’arte e di devozione contadina rappresentati da questa bella chiesa di campagna. Un sincero ringraziamento alla Diocesi di Faenza che ci ha accolti con favore.

Martedì 10 luglio. Dedicate alla terra, due rappresentazioni. Alle 20.15 Alessandro Ungarelli, fautore dell’agricoltura sinergica, ci illustrerà una esperienza di rapporto con la terra che ha cambiato lo schema dei valori della sua vita. Siamo alle frontiere dell’ambientalismo e della sostenibilità, temi a noi Amici del Senio, molto cari. Farà da spalla ad Alessandro, Silvia Lanconelli. Ringraziamo entrambi.

Alle ore 21, Mario Gurioli, racconterà i fatti e misfatti della luna in campagna. Mario ama il nostro dialetto ed è un cultore della civiltà contadina. Ci parlerà del rapporto che tutt’ora esiste nella credenza popolare fra la luna e i lavori di campagna. Mario è anche attore, quindi lo farà con la leggerezza che punta alla meditazione e al sorriso. Oltre a tutto, Mario Gurioli è scrittore e divulgatore. Avrà con se i suoi libri a cui ognuno potrà accostarsi.

Ristoro. Chi volesse potrà mangiare. La nostra non è una sagra, con una cucina tradizionale. Offriamo cibo da passeggio con seduta sulle balle di paglia. I prodotti con cui prepareremo le varie pietanze sono per quanto possibile dei nostri contadini e di attività che operano vicino al nostro fiume. Le ricette sono quelle delle nostre Amiche e Amici del Senio. Avremo un’insalata di farro alle verdure di stagione. Un composto di verdure di campagna condito con olio di Brisighella fornito da un produttore locale. Una macedonia di frutta di giornata. Le nostre care piadine romagnole (un tipo anche con olio per andare incontro ai vegetariani) condite con salumi, formaggi e verdure. Un piccolo hamburger con patatine. E altro che adesso dimentico. Ma non dimentico la Piada e la Ciambella del Senio, due ricette inventate da noi e che per la prima volta presentiamo al pubblico.

Da bere offriremo assaggi di vini di Tebano, 6 delle migliori etichette proposte da Mario Cavina. E birra artigianale di un produttore del Senio.

Ingresso. L’ingresso non sarà libero, ma ad offerta libera. Si è detto che con la cultura si mangia ed è vero. Ma sapete anche che fare cultura costa. Vi chiediamo quindi di essere generosi, per quanto vi sarà possibile, naturalmente.

Ancora alcune cose. La buona riuscita degli eventi è affidata al buon senso, alla cura e alla partecipazione di tutti coloro che verranno a trovarci. Ricordiamo che all’interno delle aree e nel corso degli eventi è VIETATO FUMARE. Bere deve essere un piacere, quindi avanti a tutto la moderazione. E chi guida NON BEVE alcol.

Vi chiediamo di aiutarci a fare una raccolta differenziata dei rifiuti. Da parte nostra abbiamo scelto posateria biodegradabile (eccetto per vino e birra per i quali useremo ancora la plastica).

Ricordo che lo sponsor principale dell’evento è il Polo Tecnologico di Tebano, che ringraziamo per la preziosa collaborazione che fornisce. Abbiamo il piacere di essere patrocinati dalla Regione Emilia-Romagna e dai comuni di Faenza, Castel Bolognese e Cotignola.

Per altre informazioni e per le prenotazioni indicate scrivere a amicifiumesenio@gmail.com oppure telefonate al 3400532380 ore 12-14 e 18-20. Vi aspettiamo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *