Articoli

Sos

,

2015-09-27-14-29-26Prima di rendere conto della riunione di lunedì scorso con i consiglieri regionali eletti nei territori del Senio – lo farò domani – desidero rivolgere un breve appello a tutti coloro che ci seguono con simpatia e che sperano che otteniamo qualche risultato.

Abbiamo bisogno di qualche euro. Il finanziamento della nostra associazione è dato dai 5 euro che versano coloro che si iscrivono. E dai modesti avanzi delle piccole donazione volontarie che una parte di voi ci offre quando partecipate alle iniziative che proponiamo in cambio di qualcosa di concreto che mettiamo a disposizione (ristoro, ecc.).

Debbo dire che fino ad oggi questo ci è bastato e di questo vi ringraziamo. Ci è bastato perchè ad esso si è aggiunta la generosità dei membri del Consiglio dell’Associazione e di alcune altre persone che ci stanno vicino. E grazie ad alcuni comuni che con i patrocini ci offrono gratuitamente le sale per le iniziative e la stampa di un ridotto numero di volantini per propagandare le medesime.

Il fatto è che le spese fisse di gestione di un’Associazione di volontariato che segue la legge, per il solo fatto di esistere e di farlo sapere stanno superando quanto incassiamo dalle tessere (da 350 a 500 euro anno). E quindi nulla possiamo fare di concreto (iniziative) se non cresceranno le nostre entrate.

Di cose ne vorremmo fare ancora tante, se ci aiuterete.

Ci piacerebbe, ad esempio, replicare in ogni comune bagnato dal Senio la Conferenza che abbiamo fatto a Castel Bolognese sul tema del Percorso ciclo-naturalistico dalla collina al mare.

Vorremmo creare piccoli eventi artistici e culturali sul fiume, oltre a sviluppare le tradizionali iniziative.

Ci alletta l’idea di creare un punto di raccolta di tutte le pubblicazioni sul Senio e di informazione di tutti gli eventi che si creano attorno al fiume per promuovere la nostra splendida valle e le sue creative e laboriose attività.

E altro ancora. Certo, mantenendo ben saldi i piedi in terra e in amicizia con tutti.

Potete aiutarci, iscrivendovi all’Associazione (5 euro ogni anno). E se proprio non vi va la parola Tessera, potete scegliere semplicemente di donarci 5 euro.

Potete farlo contattando i dirigenti dell’Associazione, oppure tramite BOLLETTINO DI CONTO CORRENTE POSTALE scrivendo il numero di C/C 001029941547, intestandolo ad ASSOCIAZIONE AMICI DEL SENIO e indicando come Causale TESSERAMENTO 2016, oppure Donazione. Se versate per più persone, indicate nella causale i vari nomi a cui si riferisce il versamento.

Ho finito. Mi scuso per la venalità dell’argomento trattato. Sappiate che mi costa e che non lo ripeterò certamente a breve. Daremo conto del risultato ottenuto.

DOMENICO SPORTELLI Presidente Associazione Amici del fiume Senio.

 

Le prossime iniziative

2015-09-27 14.30.08Lunedì sera, 5 settembre 2016, si è tenuta la riunione del Consiglio dell’associazione Amici del Senio. Abbiamo discusso il programma di lavoro dei prossimi mesi e assunte le seguenti decisioni.

A – Stilare una nota sotto forma di Comunicato stampa sulle tematiche del fiume a partire dalla sicurezza, ponendo in risalto ritardi e problemi.

B – Chiedere un incontro con i Consiglieri regionali eletti nella vallata per sottoporgli i problemi principali del fiume (proprietà golene, passaggio, manutenzione, sicurezza, percorso ciclabile.

C – Replicare in tutti i comuni della vallata la conferenza svolta a Castel Bolognese a Maggio sul tema del percorso ciclabile Senio-Lamone.

D – Sviluppare gli incontri con le attività economiche vicine al Senio per coinvolgerle nell’idea del percorso ciclabile.

E – Promuovere un calendario di camminate sul fiume legate al territorio e alle attività economiche.

Il Consiglio si riunirà nuovamente LUNEDI’ 26 SETTEMBRE.

Ricordo che il primo appuntamento dopo le ferie con le attività dell’Associazione, è domenica 11 settembre con “A scuola di vino”, passeggiata sul Senio con partenza alle 15 dalla chiesa di Felisio.

FOTO – Nella colonna di destra della home page ho messo le foto della piccola Mostra sul Senio esposta alla festa di Felisio. Date una occhiata,

 

Un’associazione per gli Amici del fiume Senio

Spesso incontro persone che mi parlano del fiume Senio. Le ascolto volentieri perché a me il fiume è sempre piaciuto. L’ho frequentato fin da ragazzino assieme a mio padre, pescatore. Si pescavano anguille, “gobbe”, carpe, tinche e altri pesciolini. E poi le rane. Ogni tanto in squadra e in segreto, la notte, si andava a prosciugare una “buca”. I “grandi” mi prendevano con loro, quasi in un gioco di iniziazione. Col paletto e con assi di legno che ci portavamo dietro, prima si sbarrava il corso dell’acqua a monte, poi a valle; qualcuno entrava nel gorgo con i secchi e si iniziava lo svuotamento. Col calare del livello, i primi pesci cominciavano a saltare e venivano catturati. Pesci anche di 3 chili. Più difficile con le anguille: andavano inseguite “a manaza” nella melma. Il giorno dopo questi pescioni venivano spaccati a metà, collocati nelle apposite pirofile, conditi e portati al forno di Santarelli per la cottura. La sera, gran trebbo con parenti e vicini di casa.
Potrei dire anche di quando, vicino a Felisio, assieme a “Bibi” e ad altri amici cotignolesi degli anni sessanta, trovammo 8 “spunzole” alte 20 centimetri. E di quanto potemmo gustarle in una frittata con tante uova e con contorno di radicchi di campo e “bruciatini”, sempre raccolti nelle rive del fiume.

Questi ricordi, e tanti altri collocati nella mente, mi rendono, per così dire, simpatiche, tutte le persone che vogliono bene al nostro fiume e che desiderano viverlo, gustandone il patrimonio eco-ambientale che lo caratterizza. Mi piacciono le persone che camminano o corrono lungo i propri argini; quelle che coltivano piccoli orti, garantendo la sicura vigilanza di quel tratto. Sono queste le ragioni che mi portano a sostenere l’idea di costituire l’Associazione degli Amici del fiume Senio. Un’Associazione che comprenda cittadini di tutti i comuni bagnati da esso, che unisca quindi Palazzuolo con Alfonsine, passando da Casola Valsenio, Riolo Terme, Castel Bolognese, Solarolo, Fusignano. Che colleghi la montagna e la collina della Romagna fiorentina e faentina con la pianura della Bassa romagna.

Mercoledì prossimo, 12 marzo – alle ore 20,30 – alcuni Amici del fiume Senio si troveranno a Solarolo, presso la Sala Consiliare del Municipio. Parleranno della volontà di costituire l’Associazione. Io ci sarò per portare il mio contributo. L’incontro è aperto a tutti. Se l’idea vi pare buona, partecipate e date una mano a realizzarla.