Casse espansioneIeri in comune a Riolo Terme, abbiamo approfondito il tema delle casse di espansione del Senio con il sindaco della cittadina termale Alfonso Nicolardi e con Daniele Meluzzi, delegato all’Ambiente dell’Unione dei comuni del faentino e sindaco di Castel Bolognese.

L’incontro è stato cordiale, positivo e interlocutorio. Abbiamo chiesto (Domenico, Edo e Alberto) di conoscere il progetto riferito all’investimento di 8,5 milioni di euro per il collegamento dell’opera col fiume e sostenuto che quella cifra doveva consentire anche i lavori di risanamento ambientale dell’area e la sua fruibilità per attività sportive e di svago dei cittadini.

Nel corso dell’incontro abbiamo appurato che:

  • Il progetto definitivo dell’opera ancora non esiste (ci sta lavorando il Servizio di Bacino), mentre quello esecutivo sarà inserito nel bando di appalto dell’opera;
  • La pratica per l’ottenimento del finanziamento non è ancora perfezionata (manca la convenzione con il Ministero) e non è stabilito con certezza che i finanziamenti arrivino tutti;
  • E’ interesse della Amministrazioni comunali conoscere i termini della progettualità in una fase che consenta loro di esprimere doverose considerazioni;
  • Il tema del risanamento ambientale dell’area delle casse interessa e verrà posto in assonanza al tema della titolarità della manutenzione nel tempo di tale opera. Opera che potrebbe entrare ed arricchire il circuito dei percorsi legati al Parco della Vena del gesso.

Abbiamo ribadito la richiesta che il progetto dell’opera comprenda le azione per il risanamento ambientale dell’area. Ci siamo impegnati a fornire un contributo scritto sulle tematiche ambientali collegate all’idea guida del percorso ciclo pedonale del Senio dalla sorgente al mare. Abbiamo stabilito di rivederci non appena l’Autorità di Bacino avrà un progetto in stato avanzato.

Non ci nascondiamo però la preoccupazione che i tempi per realizzare l’opera siano ancora lunghi e che la sicurezza non potrebbe aspettare. Si faccia quindi il possibile affinchè i lavori inizino entro quest’anno.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *