Le decisioni del Governo e la seconda ordinanza della Regione  ci confermano che siamo nel bel mezzo della lotta contro questo nuovo virus. Abbiamo capito che la situazione è seria e che il primo problema è contenere la propagazione della malattia.

Fra le diverse misure prese c’è la scelta di regolare con restringimenti i contatti fra gli individui. Contenere il numero delle persone infettate aiuterà fra altro che il nostro Sistema Sanitario Nazionale pubblico – al quale questa vicenda ci insegna a volere bene e a tenerselo ben stretto – collassi.

Nel rispetto di questa norma il circolo al quale ci appoggiamo per la cena associativa, ha deciso (giustamente) di aprire l’esercizio per il semplice ritrovo dei suoi soci abituali, ma di sospendere le attività che richiamino pubblico genericamente inteso.

Alla luce di questi fatti abbiamo deciso che la SERATA INSIEME per il nostro autofinanziamento, prevista per mercoledì 11 marzo sia RINVIATA A NUOVA DATA, probabilmente a settembre.

E’ importante che tutti diamo una mano per risolvere questo delicato problema. Al quale pagheremo qualche prezzo, ma dal quale usciremo, penso, più saggi e forti.

Valuteremo nei prossimi giorni se questa può essere l’occasione per rilanciare le camminate all’aperto lungo il fiume. Esercizio questo che non ci pare collida con le decisioni sanitarie prese e che ci consente mi mantenere l’abbrivio della socialità, che mai dovrà venire a meno.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *