Gli alberi – salici – che vedete nella foto ci risulta essere stati messi a dimora decenni fa dall’Autorità del fiume Senio nel tentativo di contenere l’erosione della riva in una curva del fiume a Biancanigo. Per decenni hanno fatto il loro lavoro, confermando che anche nei fiumi gli alberi (controllati e coltivati) hanno una funzione. Ai tempi nostri, sempre più spesso vengono trucidati, quasi come per vendetta, perchè si ritiene siano un danno insopportabile.

Allo stesso tempo altre Autorità ci dicono che stiamo morendo sempre più di inquinamento atmosferico. Quello prodotto dalle polvere “sottili” dei motori a scoppio. Quelle polveri che le foglie degli alberi catturano per donarci – tramite il processo di sintesi clorofilliana – aria pulita.

La stessa Regione ci dice che nelle città dovremo creare nuovamente dei boschi (se vogliamo salvarci). E là dove ci sono, vengono distrutti. Mi riferisco alle zone boscate dei fiumi che non impediscono il defluire delle acque e che, invece spesso, lo regolano. C’e’ qualcosa che non va e che andrebbe chiarito in fretta.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *