Continuiamo l’esplorazione del Senio verso la sua sorgente. Domenica 12 febbraio percorreremo il tratto da Riolo Terme, fino oltre la stretta di Borgo Rivola: là dove il Senio nei millenni ha tagliato la vena del gesso. L’iniziativa ha lo scopo di promuovere l’idea di un percorso ciclo-pedonale e della memoria lungo il nostro fiume, dalla sua sorgente al mare.

Abbiamo pensato di inserire nella camminata anche la visita alla grotta di Re Tiberio. La visita alla grotta sarà guidata da persona esperta del Parco. Ci fornirà del casco e ci spiegherà la sua storia. Nessuna difficoltà tecnica. In base alle regole del Parco, dovremo pagare un biglietto di ingresso (6 euro).

“Conosciuta per il suo altissimo valore archeologico-testimoniale, come vestigia fra le più interessanti di una lunga frequentazione umana a scopo cultuale collegata alla presenza di acque salutari, la cavità è nota nella letteratura archeologica italiana ed internazionale da dopo la metà dell’Ottocento. Nei circa 140 anni trascorsi dalla sua scoperta, numerose ricerche hanno via via messo in rilievo la stretta interconnessione fra le sue caratteristiche ambientali e l’interesse da parte di gruppi umani che, a partire dalla tarda età del Rame e sino all’età imperiale romana ne hanno utilizzato le concamerazioni a diversi scopi. In primo luogo per ragioni religiose, ma anche per utilizzi insediamentali e sepolcrali. Fra le numerose tracce legate alla presenza dell’uomo, la Grotta costituisce di gran lunga una delle testimonianze storico-culturali più interessanti e significative”.

Speriamo che l’iniziativa vi interessi, nel qual caso leggete con attenzione il volantino. Per il ritorno a Riolo da Borgo Rivola, porteremo su un’auto per poi recuperare quelle lasciate in partenza. Naturalmente chi lo vorrà potrà tornare a piedi per il sentiero percorso all’andata.

Nel corso della giornata troveremo l’occasione per fare due chiacchiere sulle iniziative dell’Associazione. Per sostenerci, potrete anche iscrivervi (5 euro) e firmare la nostra petizione per la valorizzazione del Senio.

Per essere informati sulle future iniziative – la prossima sarà Profumo di pane – seguiteci nel sito e nella pagina Facebook “Amici del Senio”. E mettete “mi piace”, altrimenti – secondo i moderni canoni – siamo nulla.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *