Riolo Terme, ancora sulla manutenzione del Senio

Ho ricevuto da un nostro associato di Riolo Terme la seguente lettera che pubblico con la speranza che diventi oggetto di riflessione. Il tema è la corretta manutenzione del fiume.

“Buongiorno, ti allego qualche foto del fiume Senio sopra Riolo Terme nel tratto che dalla frazione di Isola va fino alle serre… Francamente non capirò  mai la logica che spinge il Consorzio di Bonifica nell’adempiere a certi lavori in questo modo.

L’unica cosa che mi è chiara – e che lo dovrebbe essere per tutti – è lo scempio che ne consegue. Continuare a pulire gli alvei dei fiumi facendo tabula rasa di tutta la vegetazione (come si vede dalle foto) oggi più che mai mi da il senso della (…) dell’uomo e di chi deve decidere per certi lavori.

Sboscare completamente il fiume oggi, con queste temperature, significa aggiungere allo stress del fiume causato dalla siccità quello dovuto all’accelerazione dell’evaporazione della poca acqua che gli rimane. Se non vado errato c’è un protocollo della Regione (la nostra) che dovrebbe regolare lo sfalcio e non credo contempli queste procedure.

Comunque visto che come Associazione  degli amici del Senio hai dei rapporti con i dirigenti del Consorzio … mi chiedevo se era il caso che tu chiedessi a qualcuno almeno cosa stanno facendo.”

Ringrazio il nostro associato per avere ripreso un tema purtroppo ampiamente noto da tempo. Lungo il fiume Senio accade che la manutenzione della vegetazione venga fatta con metodi per molti discutibili perchè non rispettosi della natura in tutte le sue declinazioni. Siamo in molti a ritenere che le modalità di gestione non siano coerenti con i disciplinari della Regione. E, se fosse vero, sarebbe un problema. Abbiamo sotto gli occhi pubblicazioni patrocinate dalla Regione che forniscono tutt’altre indicazioni. Da anni gli Amici del Senio e non solo loro, pongono il problema e chiedono chiarimenti. Senza per altro avere ottenuto alcuna risposta esaustiva. Continueremo a fare la nostra parte, confidando di essere almeno ascoltati.

La lettera cita il Consorzio di Bonifica come autore degli interventi. Non so se sia così. Non è facile comprendere quali e quanti siano gli Enti che hanno competenza sul Senio. Io direi che quel lavoro forse è opera dei succedanei dell’ex Genio Civile, oggi governati dalle Regioni. Giusto sapere anche che trattamenti analoghi avvengono nel Senio a Palazzuolo, sotto l’egida di altro Ente e di altra Regione.

Queste le foto che ci invia il nostro associato.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.